Le scuole genovesi dominano ai campionati Liguri di forme

Sugli scudi Greco e Cheli, che parteciperà ai Campionati Europei

L’aria di casa fa bene alle società liguri, che fanno incetta di medaglie ai campionati interregionali di forme, svoltisi domenica 19 marzo a Chiavari. Ottima la partecipazione con più di 400 atleti, provenienti da otto regioni (Liguria, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria, Sardegna e Sicilia) a sfidarsi in tutte le discipline: dal singolo alle gare in coppia e trio, fino al freestyle, vera novità della competizione che prevede l’esecuzione di combattimenti coreografati a tempo di musica. Inoltre, ha visto il suo esordio anche la categoria Parataekwondo, aperta agli atleti disabili. Un'introduzione che sicuramente inorgoglisce il movimento regionale.

Ospite d’onore della competizione, il maestro Andrea Notaro, responsabile nazionale del settore forme giunto a Chiavari alla ricerca di nuovi talenti. 

Tra le società liguri, da segnalare l’ottima prestazione di due scuole genovesi: la Hwasong, con 18 ori, 6 argenti e 3 bronzi, ha trionfato tra gli adulti, piazzandosi seconda nelle categorie giovanili. Stesso risultato, ma a parti invertite, per la Scuola Genova (15 ori, 18 argenti e 16 bronzi): 1° posto assoluto giovanile e 2° tra gli adulti. Sul podio sono salite anche la San Bartolomeo, terza classificata nelle gare dedicate ai più piccoli (6 ori, 5 argenti, 9 bronzi), e la società di casa, Athletic Taekwondo Chiavari, terza nel pomeriggio con 6 ori, 2 argenti e ben 13 bronzi. 

Tra i chiavaresi brilla in particolare la stellina di Magdalena Greco, giovanissima promessa del taekwondo italiana e già bronzo a livello nazionale: “È stata una gara molto emozionante, sono molto soddisfatta dei miei risultati. Dietro a queste medaglie c’è tanto sacrificio. Voglio ringraziare il mio maestro Maurizio Brizzolara, che ogni giorno mi segue anche con sessioni di allenamento individuale”. Per Magdalena, in attesa di una chiamata dalla nazionale italiana, arriverà presto l’occasione di confrontarsi all’estero: “ Il il 18 giugno sarò all'Austrian Open a Vienna. Si tratta di una delle gare di forme più prestigiose a livello mondiale e non vedo l’ora che arrivi quel giorno”.

Soddisfazione anche per le altre società liguri: Taekwondolimpico sorride con cinque ori, cinque argenti e sei bronzi. Tra i medagliati spicca il nome di Maurizio Cheli, che difenderà i colori della nazionale italiana ai prossimi campionati europei in programma il 7/8 maggio a Rodi. "Sono felice e onorato di poter prendere parte ai prossimi campionati europei” - dichiara Cheli -. “È un enorme orgoglio portare Genova in queste competizioni internazionali. Darò il massimo per riportare alla mia città una medaglia”.  Per Maurizio, neo papà, la dedica è scontata: “Oggi è la festa del papà e voglio dedicare la medaglia a mia figlia. Da quando c’è lei allenarsi è un po’ più difficile, ma tra un biberon e un pannolino riesco comunque a dare il massimo”.

Le altre medaglie d’oro sono arrivate da Hung Ki Kim, (2 ori, quattro argenti e tre bronzi), Black Dragon (un oro, quattro argenti e tre bronzi) e Taekwondo Vallescrivia, (1 oro).

Il Centro Taekwondo Genova rientra dalla trasferta di Chiavari con un bottino di due medaglie d’argento e ben sei bronzi, mentre due sono i bronzi della Sport Village

Due argenti e due bronzi per la Seoul Accademy e un argento per la Marassi Taekwondo chiudono il cospicuo bottino delle liguri, alle quali l’aria di casa fa evidentemente un gran bene.

 

Hwasong show a Torino: 11 ori

Ai campionati interregionali di forme medaglie anche per Athletic Tigullio,Hung Ki Kim e Scuola Genova

Sono tre le società genovesi che hanno partecipato ai campionati interregionali piemontesi di forme, svoltisi il 12 marzo a Torino. 

Sugli scudi soprattutto la Hwasong, capace di ottenere medaglie in tutte le specialità, dal singolo al sincro, fino al freestyle, vera novità della manifestazione. In tutto sono ventuno le medaglie conquistate dai ragazzi del maestro Bruno Cavanna: 11 ori, 4 argenti e 6 bronzi. Spiccano le prova di Giuseppe Robertazzi (oro nell’individuale Pomsae e bronzo nel freestyle) e Francesco Pinna. Sicuramente due tra i giovanissimi da tenere d’occhio nel panorama genovese e non solo.

Oro anche per Filippo Di Vincenzo, Gabriele Robertazzi, Leonardo Lazzara, Alessandro Grossi, Rachele Viscovo, Virginia Eustachi e Veronica Monticelli. Nelle coppie, trionfano Alessandro Grossi/Virginia Eustachi e Lorenzo La Corte/Veronica Monticelli.

Soddisfazioni anche per il maestro Cavanna, secondo nell’individuale Pomsae insieme a Barbara Marchese, Filippo Fasce e a Virginia Eustachi (freestyle).  Sul gradino più basso del podio arrivano invece Alessandro Orru, Massimiliano Robertazzi, Emanuel Idrizaj, Antonino Polizzi e Francesco Testa. 

Il bottino di medaglie conquistate permette alla Hwasong di ottenere il terzo posto assoluto nella classifica per società, con grande soddisfazione del maestro Cavanna: “Sono molto felice per la prestazione dei ragazzi, le medaglie sono arrivate in tutte le specialità previste dal programma, dimostrando che stiamo lavorando bene in tutte le direzioni. Il nostro obiettivo è continuare a migliorarci e tornare sul podio anche in occasione dei campionati Interregionali Liguri, in programma il 19 marzo”

Tante medaglie anche per l'Athletic Tiglio del Maestro Brizzolara che mette in luce ancora una volta la stellina Magdalena Greco, oro nel singolo e argento nel freestyle. Oro anche per Virginia Fiorini, mentre conquistano la medaglia d'argento Andrea Razzolo e Andrea Norbiato. Bronzo, invece, per Francesco Garibaldi, Alice Corpa, Giorgia Macchioni e Alessia Raffo 

Soddisfazioni sono arrivate anche per la Hung Ki Kim che, arrivata a Torino con tre atleti, è tornata a casa con altrettante medaglie: oro per Marco Fortuna e bronzo per Roberto Panoiu e per il maestro Alexis Hernandez.

Tre le medaglie anche per la Scuola Genova: oltre al bronzo di Rzgar Sharif, vanno a medaglia anche Camilla Reposi (bronzo)  e Alessandra Ascquasciati (oro). Per loro, madre e figlia, una gioia da condividere in famiglia.

Per il taekwondo ligure ora l’obiettivo è quello di confermarsi anche in occasione dei campionati “di casa”, in programma a Chiava il prossimo 19 marzo.

IN FOTO: Francesco Pinna e Giuseppe Robertazzi rispettivamente primo e terzo nella categoria freestyle

 

 

I genovesi conquistano Sofia. Campazzo ancora d’oro

Cinque medaglie al Sofia Open, sul podio anche Corsanego, Pirino, Traverso e Brugola.

È di ben cinque medaglie (un oro, un argento e tre bronzi) il bottino conquistato dalla Scuola Taekwondo Genova al Sofia Open, appuntamento tra i più importanti a livello europeo svoltosi nella capitale bulgara il 4 e 5 marzo. I ragazzi del Maestro Fugazza si sono confrontati con oltre 800 atleti provenienti da ogni parte del mondo, attratti dalla possibilità di ottenere, insieme ad una medaglia, anche importantissimi punti nel ranking olimpico. 

Tra i genovesi continua il momento magico di Augusto Campazzo, tredici anni, già campione italiano a novembre 2016 e capace di salire sul gradino più alto del podio dopo ben cinque incontri, dominati mentalmente e tecnicamente. “Devo essere sincero, non speravo di ottenere tanto da questa esperienza” - commenta Campazzo - “Sapevo che avrei trovato sulla mia strada avversari esperti, atleti nazionali che disputano abitualmente questo genere di competizioni, mentre per me si trattava del debutto. Ma il taekwondo è così, le gare si disputano in una sola giornata e, se riesci a restare concentrato, puoi davvero realizzare l’impresa”. Campazzo ha anche ricevuto le congratulazioni della Federazione Italiana. “I complimenti fanno piacere, ma tengo i piedi per terra. Oggi ho vinto, ma ogni gara fa storia a sé e domani qualcuno potrebbe eliminarmi al primo incontro”. Domani che per Augusto ha un nome preciso: Campionati Italiani Cadetti, in programma il 24 marzo a Pesaro. “Partirò per difendere il titolo. So avrò molti occhi addosso, ma resterò concentrato solo su di me per provare a ripetere la prestazione dello scorso anno e vincere ancora”.

A Sofia ha brillato anche un’altra delle stelline della Scuola Genova: Eleonora Traverso, già medaglia d’argento a febbraio in occasione dei Campionati europei per club, si è infatti piazzata sul gradino più basso del podio, confermando il suo ottimo momento di forma. “È stato emozionante salire sul tappeto e affrontare avversarie così forti, riuscendo anche a batterle. Dimostra che mi sto allenando nel modo giusto.” Questo il commento di Eleonora, che non sembra essere turbata dalle aspettative che crescono intorno a lei: “Essere una delle atlete da battere è una responsabilità  che non mi spaventa e che sosterrò con impegno ed entusiasmo”. Per lei, come per Augusto, il sogno è uno solo: continuare a vincere, per partecipare con la Nazionale Italiana agli Europei Cadetti di Settembre a Budapest.

A completamento di un weekend da incorniciare per il taekwondo genovese, sono poi arrivati altri tre podi. Due i bronzi, con Erica Brugola e Giorgia Pirino, anch’esse impegnate ai prossimi italiani di Pesaro, favorite d’obbligo per una medaglia. Argento infine per Giulia Corsanego, capace di eliminare la favoritissima atleta iraniana prima di arrendersi alla marchigiana Alessia Sturari in una finale tutta italiana che ha appassionato il pubblico presente al palazzetto.

Si fermano prima del podio gli altri genovesi: Andrea Fossa, Alessio Asti, Lorenzo Rota e Greta Peyrone. Per il taekwondo, ora l’attenzione si sposta sulle “forme”, con i campionati regionali di specialità in programma il 19 Marzo a Chiavari.

I BABY GUERRIERI INVADONO IL PALACUS

AL "TROFEO LANTERNA" SECONDO POSTO DELLA TAEKWONDOLIMPICO GENOVA

Sabato 18 Febbraio si è svolta al PalaCus la settima edizione del “Trofeo Lanterna”, gara di combattimento dedicata ai più piccoli. In un PalaCus festosamente invaso da bambini e famiglie, si sono dati battaglia oltre 430 mini atleti provenienti da tutto il nord Italia: Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana e Sardegna le regioni rappresentate. 

Tante le soddisfazioni per le scuole genovesi, a partire dalla Taekwondolimpico Genova, che,

con 24 medaglie conquistate (9 ori, 5 argenti e 10 bronzi), ha ottenuto il secondo posto nella classifica generale per società. Soddisfazione per il Maestro Maurizio Cheli: “Questo risultato ci ripaga del duro lavoro degli ultimi mesi, lo stavamo aspettando e finalmente è arrivato”. “Stiamo lavorando bene –continua Cheli – “Il merito è tutto dei ragazzi, sia di quelli impegnati in gara oggi che dei veterani che sono sempre presenti per aiutarmi in occasioni come questa. Senza di loro, non saremmo qui oggi a festeggiare”.

Tante medaglie anche per le altre squadre genovesi, che hanno messo in mostra i loro piccoli talenti. L'a.s.d. Lanterna, padrone di casa e organizzatrice dell’evento, piazza sul podio 16 piccoli atleti, con 5 ori, 4 argenti e 7 bronzi. Stesso numero di medaglie (3 ori, 6 argenti, 7 bronzi) ottenuto della San Bartolomeo della Maestra Ivana Caneddu, già campionessa italiana nella specialità forme, che dimostra così di farsi valere anche nel combattimento. 

Subito dietro, con dieci i piazzamenti, il Centro taekwondo Genova (1 oro, 4 argenti, 5 bronzi) e la Polisportiva Città dei Ragazzi (3 ori, 1 argento e 6 bronzi). Sorride anche la Black Dragon con i suoi 9 piazzamenti: per i giovanissimi della Maestra Canepa manca solo il metallo più pregiato: 3 argenti e 6 bronzi.  La Hwasong fa festa con le sue 7 medaglie (1 oro, 4 argenti e 2 bronzi), così come la Hung Ki Kim Genova (2 ori, 4 argenti e 1 bronzo). Tanti i sorrisi anche tra le fila della Dojang, con 3 ori e 2 medaglia di bronzo. Soddisfazioni anche dallo Sport Village (2 ori, 1 argento, 1 bronzo) e dal Taekwondo Ponente (1 argento e 2 bronzi). 

Il Trofeo Lanterna certifica la grande attenzione del movimento regionale ligure verso il “taekwondo in miniatura”: solo pochi giorni fa, infatti, si era svolta, sempre nella cornice del PalaCus, la 23sima edizione della “Columbus Cup”, gara di combattimento senza contatto dedicata, anche in questo caso, alle nuove leve. 

Per il taekwondo genovese, ora l’attenzione si sposta sulle forme. Sono in programma il prossimo 19 marzo a Chiavari i campionati regionali di specialità, ai quali parteciperanno anche il maestro Maurizio Cheli, già atleta della Nazionale Italiana, e il vicecampione italiano cadetti Alessio Guastella. 

 

Cerca

Radio 19

News Liguria Sport

Immagini Casuali

  • DSC_0102.jpg
  • IMG_8745.JPG
  • DSC06034.JPG
  • 344.jpg
  • 2013-11-22 19.34.55.jpg
  • IMG_5957 Mara Rattone.JPG
  • DSC05931 Autostr Nervi.JPG
  • DSC03190.JPG
  • dsc1670.jpg
  • NotteMagica_kukkiwon.jpg
  • senior_nere_2009.jpg
  • quiliano_2008_19.jpg
  • D3200_20130203_789.jpg
  • dsc5735.jpg
  • IMG_7605[1].jpg
  • 99.jpg
  • DSC_1325.JPG
  • DSC06017.JPG
  • DSC06005.JPG
  • 005.JPG