I BABY GUERRIERI INVADONO IL PALACUS

AL "TROFEO LANTERNA" SECONDO POSTO DELLA TAEKWONDOLIMPICO GENOVA

Sabato 18 Febbraio si è svolta al PalaCus la settima edizione del “Trofeo Lanterna”, gara di combattimento dedicata ai più piccoli. In un PalaCus festosamente invaso da bambini e famiglie, si sono dati battaglia oltre 430 mini atleti provenienti da tutto il nord Italia: Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana e Sardegna le regioni rappresentate. 

Tante le soddisfazioni per le scuole genovesi, a partire dalla Taekwondolimpico Genova, che,

con 24 medaglie conquistate (9 ori, 5 argenti e 10 bronzi), ha ottenuto il secondo posto nella classifica generale per società. Soddisfazione per il Maestro Maurizio Cheli: “Questo risultato ci ripaga del duro lavoro degli ultimi mesi, lo stavamo aspettando e finalmente è arrivato”. “Stiamo lavorando bene –continua Cheli – “Il merito è tutto dei ragazzi, sia di quelli impegnati in gara oggi che dei veterani che sono sempre presenti per aiutarmi in occasioni come questa. Senza di loro, non saremmo qui oggi a festeggiare”.

Tante medaglie anche per le altre squadre genovesi, che hanno messo in mostra i loro piccoli talenti. L'a.s.d. Lanterna, padrone di casa e organizzatrice dell’evento, piazza sul podio 16 piccoli atleti, con 5 ori, 4 argenti e 7 bronzi. Stesso numero di medaglie (3 ori, 6 argenti, 7 bronzi) ottenuto della San Bartolomeo della Maestra Ivana Caneddu, già campionessa italiana nella specialità forme, che dimostra così di farsi valere anche nel combattimento. 

Subito dietro, con dieci i piazzamenti, il Centro taekwondo Genova (1 oro, 4 argenti, 5 bronzi) e la Polisportiva Città dei Ragazzi (3 ori, 1 argento e 6 bronzi). Sorride anche la Black Dragon con i suoi 9 piazzamenti: per i giovanissimi della Maestra Canepa manca solo il metallo più pregiato: 3 argenti e 6 bronzi.  La Hwasong fa festa con le sue 7 medaglie (1 oro, 4 argenti e 2 bronzi), così come la Hung Ki Kim Genova (2 ori, 4 argenti e 1 bronzo). Tanti i sorrisi anche tra le fila della Dojang, con 3 ori e 2 medaglia di bronzo. Soddisfazioni anche dallo Sport Village (2 ori, 1 argento, 1 bronzo) e dal Taekwondo Ponente (1 argento e 2 bronzi). 

Il Trofeo Lanterna certifica la grande attenzione del movimento regionale ligure verso il “taekwondo in miniatura”: solo pochi giorni fa, infatti, si era svolta, sempre nella cornice del PalaCus, la 23sima edizione della “Columbus Cup”, gara di combattimento senza contatto dedicata, anche in questo caso, alle nuove leve. 

Per il taekwondo genovese, ora l’attenzione si sposta sulle forme. Sono in programma il prossimo 19 marzo a Chiavari i campionati regionali di specialità, ai quali parteciperanno anche il maestro Maurizio Cheli, già atleta della Nazionale Italiana, e il vicecampione italiano cadetti Alessio Guastella. 

 

“Columbus Cup”: la carica dei mini atleti del taekwondo al Palacus di Genova.

Oltre 200 bambini per una giornata di sport e divertimento. 

Domenica 12 febbraio si è svolta al Palacus di Genova la 23ma edizione della Columbus Cup, gara dedicata ai baby praticanti di taekwondo, nati tra il 2013 e il  2006. 

Oltre 200 piccoli atleti hanno festosamente invaso il palazzetto dello sport, sfidandosi in prove di abilità e destrezza. In particolare, nella variante “light” del combattimento classico, eseguita senza contatto, a premiare le tecniche più spettacolari e complesse. Uno di fronte all’altro, i bambini impegnati nella competizione hanno dimostrato di non aver nulla da invidiare ai più grandi, mostrando tecniche degne del miglior Jackie Chan. È stata poi la volta della sfida di reattività, con la gara “a chi colpisce prima” un apposito bersaglio elettronico.

L’iniziativa, voluta dal Maestro Pietro Fugazza e giunta quest’anno alla sua 23ma edizione, ha visto la partecipazione di società da tutto il territorio ligure. La classifica finale premia la Scuola Genova, organizzatrice dell’evento, che porta a casa ben 28 medaglie d’oro. Alle sue spalle l’Olimpia Savona (7 ori) e la Marassi Taekwondo (5 ori), tra le ultime realtà nate nel panorama genovese.

Grande soddisfazione per il Maestro Fugazza, che commenta così il successo della manifestazione: “Quella di oggi vuole essere in primo luogo un’occasione di festa per bambini e genitori, che si ritrovano per vivere con gioia lo sport. Oggi la competizione resta sullo sfondo, la parola d’ordine è divertirsi”. Il taekwondo ligure sta vivendo da qualche anno un vero e proprio boom in termini di iscrizioni e risultati. È di pochi giorni fa, infatti, la conquista della medaglia d’argento ai Campionati Europei per Club da parte della genovese Eleonora Traverso.

 

PRIMO RADUNO REGIONALE FORME E FREE STYLE

Cadetti B/Cadetti A/Juniores/Seniores/Seniores B cinture rosse e poom/nere

Commissari Tecnici: Cheli Maurizio, Cavanna Bruno, Brizzolara Maurizio

 

LA GENOVESE TRAVERSO È ARGENTO AGLI EUROPEI PER CLUB

La giovane della Scuola Genova ora sogna la Nazionale

Eleonora Traverso, tredicenne genovese in forza alla Scuola Genova, ha ottenuto una prestigiosa medaglia d’argento ai Campionati Europei per club di taekwondo, svoltisi dal 4 al 6 febbraio ad Antalya, in Turchia. Una sorta di “Champions League” per l’arte marziale coreana, che ogni anno raduna i migliori atleti da tutti i club del continente: circa 800 in questa edizione, provenienti da 26 nazioni. 

Tra di loro anche la rappresentativa genovese, che è sbarcata in terra turca con cinque atleti ottenendo una prestigiosa medaglia d’argento già nel primo giorno di gara: la giovanissima Eleonora Traverso ha prima sconfitto nettamente l’avversaria turca con il punteggio di 25 a 11 per poi arrendersi 10 a 4 in finale di fronte alla più esperta azera.

Una soddisfazione inaspettata, che la giovanissima atleta genovese ha vissuto alla prima competizione di alto livello della sua carriera: “Prima di salire sul tatami mi sentivo strana, non sapevo se avrei retto la tensione. Ma tutta l’ansia è svanita appena l’arbitro ha dato il via. Alla fine del primo round, poi, ero sicura: avrei vinto io”. Eleonora è giunta in Turchia accompagnata dal padre e dalla sorella, anch’essi praticanti di taekwondo. “Allenarmi e condividere questo aspetto della mia vita con la mia famiglia è un’opportunità unica, di cui sono davvero orgogliosa. Questa medaglia la dedico a loro, ai mei compagni e al mio maestro”.

Per Eleonora sono arrivati anche i complimenti della Federazione Italiana Taekwondo, che ha dedicato alla sua impresa un post sulla propria pagina Facebook, in attesa, chissà, di convocarla per i prossimi raduni nazionali. “Se mi chiameranno sarà per me un sogno – dichiara Eleonora -  in ogni caso continuerò ad allenarmi per farmi trovare pronta ai prossimi appuntamenti”.

Sorride soddisfatto anche il maestro, Pietro Fugazza: “Un risultato che appaga le tante fatiche che questi ragazzi sostengono ogni giorno, allenandosi duramente e con costanza. Abbiamo dimostrato di poter competere non soltanto in Italia, ma anche all’estero, con i migliori d’Europa”.

Gli fa eco il Presidente Regionale Laura Toma: “Ogni anno il nostro movimento si distingue per risultati prestigiosi, sempre più spesso conquistati dalle giovani leve, a dimostrazione del buon lavoro svolto dai maestri sul territorio.”

Si fermano prima della zona medaglia, invece, gli altri genovesi impegnati nella competizione: Vingelle D’Agostino, Erica Brugola e Andrea Fossa. 

Per loro la possibilità di rifarsi già nel prossimo mese di Marzo, quando saranno in programma i Campionati Italiani.

Cerca

Radio 19

News Liguria Sport

Immagini Casuali

  • 111.jpg
  • DSC06034.JPG
  • DSC07088.JPG
  • D3200_20130203_736.jpg
  • 1000.JPG
  • DSC06005.JPG
  • DSC03204.JPG
  • quiliano_2008_19.jpg
  • D3200_20130203_789.jpg
  • Taekopix_WordMastersGames2013_Fugazza_B6892.jpg
  • dsc6292.jpg
  • IMG_7529[1].jpg
  • 99.jpg
  • 2013-11-22 19.34.55.jpg
  • IMG_8431.JPG
  • IMG_7024.JPG
  • IMG_1835.jpg
  • DSC_1325.JPG
  • IMG_0142.JPG
  • IMG_8550.JPG